Ripulire energeticamente gli oggetti

ripulire energeticamente gli oggettiDurante l’estate capita spesso di girovagare per mercatini. Molti quelli dell’antiquariato o addirittura di abiti e gioielli usati o vintage; ma è importante fare molta attenzione.

Nelle abitazioni si accumulano lentamente i desideri, le emozioni, i pensieri, le speranze degli occupanti, così anche gli oggetti quindi le cose materiali portano l’energia del proprietario.

Si può trattare di energia positiva ma in altri casi anche di energie negative.

Come è possibile, vi chiederete ???

Ricercando nelle varie culture, si trovano spesso dei rituali di pulizia degli ambienti, di presa di possesso dell’abitazione, di rinnovo dell’energia circolante.

Ogni cultura ha usato gli strumenti ritenuti più idonei per creare tali pratiche: i cristalli, il fumo provocato da particolari erbe (ad es. l’incenso), invocazioni di vario genere, scongiuri, un’azione energetica diretta in genere effettuata dallo sciamano e così via. Ritroviamo tali pratiche nelle culture degli Indiani d’America, Cinese, Celtica, Egizia… anche in Italia queste pratiche sono ancora molto diffuse, soprattutto nel Sud ed in Sardegna.

Nella fisica si ritrova il nesso di tutto ciò.

Albert Einstein attraverso l’elaborazione della teoria della relatività decretò che tutta la materia dell’universo non era altro che energia solidificata con una frequenza vibrazionale minore rispetto alla costante della velocità luce al quadrato. Quindi se è vero che l’energia è uguale alla materia allora per effetto contrario anche la materia è uguale all’energia; in un rapporto che potremmo definire di 1 a un 1.000.000 .

Quando vado a toccare un oggetto qualsiasi, ad esempio tengo in mano un bicchiere, non posso non constatare che sto valutando soltanto un milionesimo della reale grandezza dell’oggetto in questione. Poiché  i limiti della materia non si esauriscono alle barriere del semplice contatto fisico, ma si espandono nei sottili strati dell’etere avvolgendo l’oggetto in questione con una velocità più amplificata rispetto alla concentrazione iniziale. Ed è il caso dei sottili corpi astrali conosciuti con il nome di Aura.

Comunque anche la fisica quantistica sostiene che, quando una frequenza energetica maggiore entra in contatto con una frequenza energetica minore, influenza la condizione vibrazionale dell’energia più piccola, elevando o abbassandone lo stato in virtù della qualità energetica più grande.

In altre parole, noi siamo energia così tutto ciò che ci circonda, e le vibrazioni che emettiamo vanno ad influenzare gli oggetti con cui veniamo a contatto.

Personalmente non ho mai voluto tenere in casa mobili antichi appartenuti a chissà chi, o addirittura oggetti preziosi antichi, tipo anelli e collane, appartenute ad altre persone sconosciute o peggio ancora quadri col ritratto di persone di cui non conosci chi sono, o chi furono…. al di là del loro valore venale.

Mi rendo anche conto che i rigattieri e gli antiquari andrebbero in fallimento se nessuno più compra. Quindi che fare ?

Se proprio siete attratti dalle anticaglie, la prima cosa che consiglio è lasciarsi guidare dal proprio intuito, di solito sono gli oggetti che vi scelgono, poi provvedere a ripulirli energeticamente.

Conservare ed esporre in casa oggetti di persone, ma anche parenti con i quali non si era molto in sintonia, magari una nonna che si detestava e viceversa, causa un blocco di energia alla persona o nell’ambiente in cui si vive.   Lo so che forse vi sembra strano, ma pensate a quegli individui che hanno il dono, tenendo in mano un oggetto, di dire a che tipo di persona e’ appartenuto e di quali vicende e’ stato al centro.
La gente difficilmente ci pensa, ma molto spesso accadono fatti strani, senza riuscire a comprenderne il motivo. Le interferenze che disturbano gli ambienti o le persone  possono essere diverse.

Basta pensare negli Stati Uniti esiste una Legge dove è obbligatorio dichiarare sull’atto di vendita di una casa se al suo interno sono avvenuti omicidi o suicidi. E’ nata questa esigenza  perché sono state così tante le evidenze di persone che, dopo aver comperato l’immobile, si sono trovate in condizioni di sonno disturbato, ansia, incubi, o hanno addirittura rivissuto l’evento. Pertanto la Legge ha recepito ciò che la scienza, per ora, non riesce a spiegare.

Con questo non voglio dire che bisogna smettere di acquistare oggetti usati o case di vecchie proprietà, è capitato anche a me qualche volta di acquistare nei mercatini dei bellissimi vestiti vintage. La prima cosa che faccio è ripulirli energeticamente poi ovviamente metterli subito in lavatrice.

Le tecniche per ripulire ed energizzare gli oggetti, sono diverse.  Io utilizzo le Onde Theta, ma anche il Reiki, la piramidoterapia, le campane tibetane o addirittura il cleanergy vanno bene. Nel feng shui per esempio tutto ciò che è vecchio o rotto provoca un rallentamento dell’energia “Chi” quindi causa negatività e blocchi.

Ricordate che  siamo energia e, se facciamo un bel lavoro profondo su di noi, ripulendo tutte quelle convinzioni che ci impediscono di essere felici siamo in grado di emanare vibrazioni elevate attirando così, solo cose belle e piacevoli nelle nostra vita.

Buon lavoro !

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...